DONNA
Linea, risparmio ed ecologia dopo le feste natalizie
Scritto il 2013-12-27
da davidemercati
su
News

Fonte: 2.bp.blogspot.com

Sono passati i tre giorni della passione natalizia: vigilia, Natale e S. Stefano hanno infatti lasciato alle loro spalle una distesa di pance gonfie e frigoriferi e dispense imbottiti di avanzi che rischiano di essere gettati via. Abbinare un’alimentazione depurativa da recupero linea con il consumo degli avanzi sembra un ossimoro, vista l’abbondanza di questi ultimi. Invece non è difficile. Basta congelare le cose che non si intendono mangiare subito e preparare i pasti abbinando alle rimanenze dei cibi più calorici, frutta e verdura fresca, magari proprio quelle che abbiamo trovato in un cesto natalizio che ci è stato regalato.

Far diventare frutta e verdura, fresca e cruda, protagoniste dei nostri pasti non fa bene soltanto alla nostra salute e alla linea ma aiuta anche a ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività culinarie; non richiedono infatti energia elettrica per il funzionamento del forno e nemmeno gas per la fiamma dei fornelli. Inoltre bucce e scarti sono l’ingrediente segreto per un compost di qualità da fare in giardino, anche in quello condominiale. Insomma, se dovete smaltire i tortellini in brodo e varie carni del pranzo pantagruelico di Natale, surgelate le seconde e mangiate invece i primi completando il pasto con una insalata o della macedonia. Se vi sono avanzate molte cose il prossimo anno fate una lista della spesa che non sembri il capitolato di un cantiere edilizio di un grattacielo.

Ricetta per una macedonia invernale:

Scegliete frutta biologica e possibilmente di stagione; magari anche a km 0 sarebbe il non plus ultra: mele, pere, kiwi, arancio, mandarini, banane (queste potete trovarle solo bio. Di stagione e a km 0 non ne ho mai viste!).

Dopo aver tagliato a pezzi la frutta versate un po’ di succo di limone o di arancio e aggiungete un po’ di frutta secca a vostro piacimento: pinoli, uvetta, pistacchi o noci. Mescolate. Non aggiungete zucchero in quanto la macedonia sarà già dolce di per sé. Non servitela come un qualcosa di extra bensì come una “crasi” tra un secondo e un dessert. Vi aiuterà a saziarvi senza apportare troppe calorie.

Il Natale finalmente se n'è andato e se da una parte ha portato via la sovrabbondante alimentazione, lustrini e oggetti inutili , dall'altra ha, solo per un brevissimo tempo, colmato la sete, da parte dei nostri figli,  di comprare. "Mi serve, mi piacerebbe, mi compreresti..." sono i mantra quotidiani che loro ripetono senza vergogna, senza indugio, senza un minimo di comprensione da parte loro per come viviamo, per quello che guadagniamo, per la fatica che facciamo a vivere. Certo non tutti sono così viziati, non tutti pretendono sempre di acquistare, ma obiettivamente, è vero che qualcosa manca sempre. Dalla matita azzurra nell'astuccio che è finita, alle calze che non vanno più bene, dal Dvd che mi serve per scuola, alle  figurine che "ce l'hanno tutte e perché io no." Bisogna trovare piccole astuzie sia economiche, sia di strategia per far capire loro che non tutto è dovuto e che molte volte per  le cose che servono non è obbligatorio mettere mano al portafoglio. DVD e libri che possono essere presi in prestito in biblioteca, vestiti al mercatino dell'usato, matite che possono essere consumate fino a lasciarle a cinque centimetri, condivisione di tanti giochi coi compagni, organizzare una tombolata con i giochi come premi anche degli amici che non si usano più, creazione di giornalini e fumetti fatti in casa, costruire col cartone. Insegnare loro, con la creatività e l' intelligenza, il valore delle cose, il rispetto per gli oggetti, il poter costruire tutto quello che si vuole con scotch, colla e cartone senza dover sempre conformarsi a quello che va di moda, per sviluppare un loro gusto personale, una buona manualità e un senso critico molto più sviluppato di chi si trova il prodotto bello che confezionato in mano. by @vestitaacipolla  

Società - Greenmind

  Il 25 dicembre è un periodo magico, non solo perché celebra la nascita di Gesù, ma anche perché consente ad ogni famiglia di riunirsi sotto lo stesso tetto, condividendo regali di Natale. Si tratta di uno dei giorni preferiti dei bambini, i quali aspettano impazienza che Babbo Natale scenda dal camino per riempire il pavimento sopra cui è appoggiato l’albero di regali meravigliosi. Per questo Natale i vostri bambini apprezzeranno sicuramente qualsiasi cosa riguardi Peppa Pig oppure Violetta; nel primo caso si parla di bambini ancora piccoli, mentre nel secondo di pargoletti che credono di essere grandi, ma hanno solo poco più di dieci anni. Peppa Pig è un simpatico maialino che diverte i fanciulli anche in televisione, considerato il fatto che Rai Yoyo ne trasmette cortometraggi, pertanto i giochi interattivi firmati Peppa Pig sono un’ottima idea regalo per questo Natale 2013, grazie agli stampini da colorare, al calendario dell’Avvento ed alle memory card. Anche i giochi di Violetta sono suggeriti per Natale, soprattutto per quanto riguarda le femminucce: troverete dei fashion book in cui si potranno trovare stickers, sfondi per posizionare le modelle, tre fogli per creare stencil e ovviamente uno dei personaggi della serie tv spagnola, che potranno essere vestite e “decorate”. I giochi di Violetta vertono anche su carte da collezione e giochi in scatola molto simili al Monopoly. Le idee regalo per questo Natale 2013 ci sono, basta solo sapere scegliere quella giusta.

Bambini - Comunicablog

Le feste sono  il momento dei regali di Natale, delle cene in famiglia, dei giochi per bambini e delle favole, ma ormai, in virtù di una concezione del Natale che è quasi ed esclusivamente consumistica, l’arrivo del Natale, per grandi e piccini, corrisponde con l’arrivo dei regali. Kiko, in occasione del Natale 2013 e in tema di idee regalo, ci presenta la collezione “Digital Emotion”, una linea molto speciale dedicata a tutte le beauty addicted ma soprattutto a chi, durante le feste, vuole osare con un make-up più eccentrico e intenso del solito. La collezione di Natale di Kiko si lascia ispirare dalle luci delle feste e ci propone una linea dai colori intensi ma soprattutto brillanti. Tra ciprie brillantate, smalti glitter, rossetti luminosi e palette esclusive, per nn parlare delle matite iper-pigmentate e delle sfumature metallizzate per un sguardo profondamente penetrante, la nuova collezione Kiko per il Natale 2013 ci offre una nuova gamma di prodotti per il trucco che meritano di finire nel nostro beauty case. Da regalarsi o da regalare, la collezione natalizia di Kiko “Dgital Emotion” è già disponibile online e presso tutti i negozi del brand a prezzi come sempre accettabilissimi. L’idea buona per affrontare in modalità low cost le feste di Natale.  Hai già scelto i tuoi regali di Natale? Corri a scoprire tutti i cofanetti Kiko.

Bellezza - Style-premiere


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2018 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018