DONNA
Gimme5. Risparmiare, investire e tutelare l’ambiente si può
Scritto il 2014-11-04
da Cristina Coppi
su
News

La tutela dell’ambiente passa anche dal risparmio. Ma non sto parlando del risparmio energetico, quello lo intuiamo tutti e, più o meno, tutti ormai cerchiamo di monitorare e ridurre i consumi di energia.

Il risparmio a cui mi riferisco è quello monetario. Quando ero piccola, avevo un salvadanaio in ceramica a forma di Zio Paperone, peraltro secondo me più indicato del maialino: chi meglio di Zio Paperone incarna la figura del risparmiatore? Mi ricordo che nel mio salvadanaio mettevo tutti i “soldini” che riuscivo a risparmiare per poi comprare un giocattolo o qualche altra cosa che mi piaceva. Crescendo il salvadanaio è diventato un soprammobile (eh sì, ci sono affezionata) e i risparmi sono finiti sul conto corrente. Ma anche in questo caso non c’è possibilità che il capitale possa crescere, ma come si fa ad investire, ammesso che ce lo si possa ancora permettere? Ci viene incontro ancora una volta la tecnologia.
E’ nato da poco gimme5, un servizio alla portata di tutti, accessibile e immediato.
Come funziona? Basta andare sul sito www.5gimme5.it o scaricare l’app gratuita sul proprio smartphone. Dopo essersi registrati, si potrà provare ad investire in modalità “demo”, l’investimento vero e proprio – se ci sentiamo di investire – avviene solo quando si attiva la modalità “investi davvero”. Solo in quel momento ci sarà richiesto di fornire le informazioni personali, un numero di conto corrente di riferimento, la modalità di pagamento, bonifico o RID e la scelta del livello di rischio legato al fondo di investimento (basso, medio, elevato).
Con gimme5 non ci sono commissioni d’ingresso e di uscita, non esistono diritti fissi, ad eccezione del costo di 1€ per i rimborsi (parziali e totali). Così gestire i propri risparmi diventa più comodo, e lo si può fare ovunque.
La tecnologia dunque ci aiuta anche nella gestione dei nostri investimenti, garantendoci servizi immediati. E l’ambiente – per restare in argomento - che ci guadagna? Innanzi tutto non c’è spreco di carta, e già questo non è poco, abituati come siamo a quantità infinite di scartoffie, sulle quali dobbiamo fare più autografi noi che George Clooney al Festival del Cinema di Venezia! E, in seconda battuta, niente file agli sportelli dove presumibilmente molti si recherebbero con la macchina, a meno che non abbiano la banca sotto casa. D’ora in poi potremo investire e controllare l’andamento dei nostri risparmi comodamente seduti a casa nostra grazie all’app per smartphone o al sito. Sempre che si risolva il problema principale: riuscire a risparmiare!
Una mamma si prende cura della propria famiglia e della propria casa in tanti modi diversi e tra questi c'è anche la sfera economica, per garantire un presente e un futuro migliori a se stessa e ai propri piccoli. Gestire i risparmi non è semplice, soprattutto in una lista lunghissima di cose da fare ogni giorno, per questo può essere importante affidarsi a professionisti del settore che con competenza e serietà possano assisterci e guidarci nel mondo dei risparmi e degli investimenti. Perché risparmiare significa anche saper far fruttare i soldi messi da parte. Risparmio Gestito CheBanca! consente di indirizzare e seguire i clienti nella gestione dei propri risparmi. Sotto la guida di CheBanca! è possibile scegliere tra gli oltre 1.800 fondi di Case d'Investimento selezionati seguendo criteri di affidabilità e guadagno. Parola chiave: semplicità. Per non complicarsi ulteriormente la vita, ma anzi semplificarla. CheBanca! mette infatti a disposizione strumenti molto utili per la scelta dei fondi e per la loro gestione: la Mappa del risparmio, per conoscere le possibilità di investimento più convenienti, allargando la ricerca a mercati, settori e Paesi diversi; Video tutorial e Dizionario dell'investitore, per fare chiarezza sui termini utilizzati e le operazioni effettuabili; il Confronta fondi, per avere un quadro immediato delle diverse opzioni a disposizione; il simulatore PAC per ricostruire l'andamento e l'evoluzione storica di uno o più fondi; infine la Chat, grazie alla quale è possibile farsi seguire nell'homebanking dagli operatori CheBanca!. !function(a,b,c){var d=a.getElementsByTagName(b)[0];a.getElementById(c)||(a=a.createElement(b),a.id=c,a.src=("https:"==document.location.protocol?"http://player-services.goviral-content.com".replace(/^http\:/,"https:"):"http://player-services.goviral-content.com")+"/embed-code/index/find?placementVersionId=6956248813904755781540438",d.parentNode.insertBefore(a,d))}(document,"script","gv_script_6956248813904755781540438"); Alla semplicità si uniscono altre caratteristiche che rendono Risparmio Gestito un servizio accessibile a tutti: la diversificazione delle opzioni di fondo comune, la sicurezza grazie ai controlli di Banca d'Italia e Consob, la trasparenza, poiché possono essere consultati e monitorati in qualsiasi momento, e la convenienza. L'unico costo ad esso collegato sono le spese iniziali di gestione, fino al 30 giugno 2014 non è previsto alcun costo aggiuntivo per sottoscrizione, uscita o switch. Per acquistare i titoli dei fondi comuni è necessario essere titolari di un Conto Titoli CheBanca!, attivabile facilmente online sul sito CheBanca! o presso una delle filiali. Sponsored by CheBanca!

Bambini - Comunicablog


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2017 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018