DONNA
Evento da Oskar. Un pomodoro protagonista della Land Art
Scritto il 2012-08-09
da davidemercati
su
News

Fonte: www.comune.magione.pg.it

 MAGIONE (PG) -  Arte, natura e socialità hanno trovato un punto di incontro grazie alla realizzazione di un’opera artistica pubblica e collettiva che riguarda la natura . Fabrizio Segaricci, un giovane artista appassionato di Natura, ha avuto una idea originale dando vita ad un progetto chiamato Oskar, nome comune del pomodoro perino.
In questo caso però Oskar, invece che finire in una insalata o sopra una fetta di pane con olio, pepe e sale è diventato strumento di una Land Art dell'incontro e della socializzazione.
«L'idea - come spiega lo stesso Segaricci - è nata dalla volontà di prendersi cura del territorio, ristabilire relazioni fuori dai quotidiani social network, come facebook, creare un contatto umano fra le persone e il proprio luogo di appartenenza attraverso la piantumazione e la cura collettiva delle piante di pomodoro Oskar».

Fonte: www.casa-lequerce.com


L'artista ha individuato un luogo sulle rive del lago Trasimeno, tra il Lido Santino e monte del Lago, invitando tutte le persone che passeggiavano ad aderire all'opera. Tutte insieme le persone possono piantare una piantina di pomodori in un luogo prestabilito, prendersene cura, incontrarsi per prendersi cura dell'ortaggio e intanto socializzare con il vicino. L'obiettivo non è quello di creare un orto privato, ma quello di riappropriarsi della natura come fonte di condivisione comune. «I frutti come l'opera finale non sono lo scopo ultimo del progetto - prosegue Segaricci -, essi infatti, possono essere raccolti da tutti o da nessuno, ciò che conta è che ci si adoperi per creare dispositivi in grado di attivare un opera d'arte del dialogo del confronto e di vera relazione in cui perde importanza l'estetica finale ma la centralità viene assunta dal processo dalla scoperta dell'altro, dall'incontro».

Fonte: farm3.static.flickr.com


L'augurio è che questi primi interventi possano essere portati avanti in futuro da nuovi e appassionati partecipanti, per riqualificare e condividere il territorio. Chi desidera partecipare può documentare le proprie visite e inviare il materiale a [email protected]. Tutti avranno modo di partecipare ad un'operazione artistica pubblica che è anche di responsabilità collettiva perché vuol dire anche prendersi cura di Oskar per evitare abusi e vandalismo.

Bravo Fabrizio! Per me ti meriti l'Oskar per l'Ecologia! Contattami che organiziamo un Oskar 2 da qualche altra parte nella nostra bella Perugia!!!


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2021 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018