DONNA
Working Capital Telecom Italia aiuta le start up. Anche di green economy
Scritto il 2013-05-13
da davidemercati
su
News

Fonte: www.campaniaonline.it

L’attuale crisi economica e finanziaria ha reso più difficile l’accesso al credito sia per i privati in cerca di mutui per l’acquisto della prima casa sia per le imprese che intendono effettuare investimenti per mantenere la propria competitività. Per non parlare delle garanzie e delle fideiussioni necessarie a convincere e ad assicurare i funzionari bancari.  In questo scenario è quindi difficile, per potenziali nuovi Steve Jobs, trovare fondi per dar vita a delle start up innovative e promettenti. Ben vengano quindi iniziative come  Working Capital, programma di Telecom Italia che dal 2009 aiuta chi ha talento a trasformare le proprie idee in una vera e propria impresa. Come? Sostenendo economicamente l’avvio di nuove idee imprenditoriali attraverso la concessione di grant ovvero di sovvenzioni  in denaro. Ma nel 2013 il progetto riserva una sorpresa in più. A Milano, Roma e Catania, città simbolo dell’innovazione digitale italiana, verranno infatti aperti dei nuovi “acceleratori”  ovvero dei luoghi per catalizzare l’incontro tra startupper, investitori, community e parti locali  e dove alcuni mentor aiuteranno i team  di start upper a sviluppare le proprie idee.

Nella pragmatica Silicon Valley si dice che la cosa più importante nel business è la execution e quindi il programma  Working Capital sarà incentrato proprio sugli aspetti di sviluppo del prodotto e del business. Altra novità importante dell’edizione 2013 è il Repository WCAP, una piattaforma sviluppata con Kauffman Society, che permette ai progetti di essere consultati da parte di potenziali investitori. I 30 Grant hanno un valore di  € 25.000 ciascuno e sono destinati a progetti in ambito internet, digital life, mobile evolution e green. Quest’ultimo aspetto è particolarmente importante considerando la dimensione ancora di nicchia che la green economy ha nel nostro paese.

I grant d’impresa aiuteranno gli startupper a completare il proprio MVP – Minimum Viable Project – o di effettuare test di mercato. La call è stata aperta il 19 Aprile 2013 e si chiuderà il 30 settembre 2013. Come si fa a partecipare? è sufficiente caricare il progetto entro e non oltre il 30 maggio 2013 e indicare in quale delle tre sedi si preferisce effettuare l’” accelerazione”.
Dove saranno localizzati gli acceleratori?

  • Roma: in via Santa Maria in Via, 6 e i lavori saranno affidati a Iquii, startup social e mobile, con Fabio Lalli e Lorenzo Sfienti.
  • Milano: vicino alla stazione Lambrate e gli incontri saranno coordinati da Dpixel, con Gianluca Dettori e Franco Gonella.
  • Catania: il coordinamento toccherà a StartupCT, hub che raccoglie associazioni e aziende che si occupano di innovazione in Sicilia, con Antonio Perdichizzi, Peppe Sirchia, Mario Scuderi.

Sponsored by Telecom Italia


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2021 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018